North Sails NEWS

Marzo 13, 2020

VELE DA CROCIERA E DURATA

I croceristi chiedono vele instancabili

cruising sail durability

I velisti che amano la crociera chiedono alle loro vele di durare a lungo, ma la durata non è un elemento facilmente quantificabile tra le prestazioni veliche. Prevederla con buona approsimazione è una sfida difficile, perché le vele sono soggette a diverse forme di utilizzo e condizioni del vento. Fatta qeusta premessa la domanda più comune che pongono i velisti che si dedicano alla crociera resta sempre: “quanto dureranno le mie vele”? Qui di seguito cercheremo di fornire una guida alla scelta.

Il contributo più significativo alla durata della vita di una vela da crociera lo da il materiale con cui è costruita che deve essere robusto e con un allungamento ridotto.. Deve anche essere solido – resistente all’abrasione, alla flessione, all’impatto e a una varietà di esposizioni ambientali a lungo termine, compresi i raggi UV, il calore, l’umidità, il sale e la muffa.
Le vele da crociera con l’invecchiamento si degradano sia nella forma che nell’integrità meccanica del materiale. I velisti determinano la durata e il fine vita delle loro vele quando la stabilità di forma o l’affidabilità strutturale sono compromesse al di là delle loro esigenze personali. Tuttavia nessun velista dovrebbe accettare il rischio che una vela si rompa durante la navigazione perché troppo consumata.

 

Materials   Construction   Maintenance   Use & Longevity   Get A Quote

I materiali

Cruising sailcloth Il materiale base per le vele da crociera sono disponibili in tre stili distinti: in poliestere intrecciato (il diffuso e noto “Dacron”), in laminati particolari da crociera e infine in materiale composito 3D (North propone per la crociera 3Di Nordac).

Ognuno di essi fornisce un diverso bilanciamento tra durata e prestazioni. I tessuti in Dacron sono i più resistenti e strutturalmente più stabili. I laminati da crociera offrono un peso più leggero e una maggiore tenuta di forma. I compositi 3D sono una nuova generazione di materiali, nati per il mondo della competizione ma realizzati anche per la crociera con una tenuta di forma eccezionale e un’integrità strutturale superiore a quella di molti laminati.

All’interno di ogni categoria, fibre e costruzioni diverse sono combinate per soddisfare i diversi requisiti di prezzo e prestazioni. Per una panoramica completa, è bene consultare la Guida North alle fibre e ai tessuti.

La qualità di materiali per costruire le vele è importante in qualsiasi considerazione sulla durata. Tessuti per vele ben progettati e ben fatti durano più a lungo. I materiali di altissima qualità sono prodotti in impianti specializzati per la produzione di tessuti per vele e sono caratterizzati da fibre, pellicole, resine, rivestimenti e sistemi adesivi di alta qualità. Le vele di maggior valore sono realizzate con i migliori materiali di qualità.

Sotto una immagine con la comparazione tra i diversi materiali:
cruising-sail-material-chart

La costruzione

Le vele ben fatte durano più a lungo. Le vele da crociera devono essere progettate e costruite su misura per l’esatta geometria dell’attrezzatura e per i punti di mura e scotta di ogni singola barca. I punti di usura come le crocette, i montanti e le cupole del radar dovrebbero essere protetti da toppe. Le cuciture devono essere eseguite correttamente con filo resistente ai raggi UV e con la corretta larghezza della cucitura e il numero di righe appropriato alle dimensioni dell’imbarcazione e allo stile del materiale. La progettazione e la costruzione delle toppe, delle tasche delle stecche, delle regolazioni di balumina e base, e di altri accessori, influiscono anche loro sulla longevità della vela.

new cruising sail construction

Uso e manutenzione

L’uso e la manutenzione delle vele sono gli altri fattori più importanti per la durata delle vele. Lasciare una vela issata a sbattere in burrasca per 30 minuti può equivalere a 50 ore di navigazione “normale”. Usare la vela spesso oltre l’intensità di vento per cui è progettata la fa invecchiare molto prima della sua vita prevista. Anche permettere alla balumina di sbattere senza tendere meolo (il suo il cavo di regolazione) danneggerà il materiale della vela.

I piccoli problemi lasciati irrisolti diventano importanti in seguito. Una manutenzione regolare aiuta le vele a durare più a lungo, proprio come il motore delle automobili. Una ispezione regolare potrà consentire di trovare nuovi punti di sfregamento, danni da raggi UV, cuciture tese o rotte e altri problemi. Il lavaggio regolare rimuove il sale, che contribuisce allo sfregamento e trattenendo l’umidità degrada i laminati da crociera. La principale minaccia ambientale è l’esposizione ai raggi UV: le vele lasciate all’aperto devono essere coperte e protette dal sole. La tela vecchia perde con il tempo la sua protezione UV, quindi nuovo materiale dovrebbe essere sempre fornito con le vele nuove.

cruising sail repair

La questione della longevità

Quanto dovrebbe durare una vela da crociera?

Le flotte dedicate al noleggio si aspettano dai 2 ai 3 anni di utilizzo delle vele a base di poliestere intrecciato, che si traduce in circa 1500 – 2500 ore di navigazione. Di solito queste vele sono considerate consumate dopo 2.000 ore di lavoro. La tipica stagione per molte famiglie che fanno crociera potrebbe essere valutata in 5 ore al giorno per 30 giorni all’anno, che significa un totale di 150 ore. Ciò significa che un crocierista medio può aspettarsi circa 10 anni di utilizzo per una vela ben realizzata in poliestere premium.

Per quanto riguarda le prestazioni, va sottolineato come il multiscafo da record Sodebo abbia utilizzato una randa in composito 3Di per traversare l’Oceano Atlantico ben nove volte prima di stabilire il record di distanza di oltre 600 miglia in 24 ore in solitario. Ci sono imbarcazioni ad alte prestazioni che traversano l’oceano e navigano in tutto il mondo nella loro campagna di regate utilizzando sempre lo stesso set di vele composite.

Request A Quote     Back To Top